• Christian Trentola

Vodka what a passion trilogy -part2-

Il secondo episodio della trilogia su questo splendido distillato vede come protagonista il Moscow mule, tornato prepotentemente alla ribalta da alcuni anni a questa parte. Il nome è già tutto un programma, un cocktail che “scalcia come un mulo” servito in una tazza di rame in cui sono racchiusi l’aroma agrumato e acido del lime, l’estratto di radice di zenzero che è alla base della ginger beer e, non da ultimi, i 37,5 %vol. della Smirnoff.

Per la storia che ruota attorno alla nascita di questo cocktail ed i suoi personaggi ho una vera e propria fascinazione, tanto che mi sembra di rivederli, seduti ai tavoli di un bar della West Coast nei primi anni ‘40, a chiedersi perché i prodotti in cui avevano investito tutti i loro soldi continuavano a prendere polvere sugli scaffali. Si trattava di due amici, uno di loro aveva l’esclusiva per l’importazione negli Stati Uniti della vodka Smirnoff con la quale si era prefisso di scalzare gin e bourbon dal primato di liquori più bevuti, mentre l’altro amico aveva scelto, con cura certosina, di commercializzare l’unico marchio di ginger beer che gli americani si rifiutavano di bere.

Se hai due cose che non funzionano e le unisci forse ne avrai una buona, avranno pensato i nostri due sfortunati imprenditori versando in un bicchiere le prime once di quello che sarebbe poi diventato uno dei cocktail più bevuti di quel decennio e di quelli a seguire, un cocktail che, viste le premesse, si sarebbe anche potuto chiamare “l’ultima spiaggia”. Sì, ma cosa c’entra la tazza di rame? Il mistero è presto svelato, ai due protagonisti della nostra storia dopo poco se ne aggiunse un terzo che commerciava senza grande successo in utensili di rame e, per smaltire una fornitura di tazze invendute, propose loro di rompere gli schemi e, anziché servire il cocktail nei convenzionali bicchieri di cristallo, proporlo al pubblico in una più rustica tazza.



Ingredienti

4,5cl smirnoff vodka

12cl ginger beer

1cl succo di lime


Method

Versate la vodka e il succo di lime fresco nella classica tazza di rame (in alternativa, utilizzate un highball) riempita per ¾ con cubetti di ghiaccio e completate con la ginger beer. Mescolate e guarnite con una fettina di lime. Un piccolo trucco consiste nel premere con il palmo della mano il lime, spingendolo avanti e indietro sul vostro ripiano prima di premerlo; in questo modo otterrete una maggior quantità di succo.

SUBSCRIBE VIA EMAIL