• Christian Trentola

Stasera in Tv / Tootsie

STASERA IN TV

Tootsie

S. Pollack

-1982-


E alla fine arrivò…Tootsie. Sì perché con questa pellicola geniale, che è stata inserita al 2° posto nella classifica delle cento migliori commedie americane di tutti i tempi, la mia rubrica si congeda per un paio di settimane, complice anche un’inattesa quanto gradita estensione delle vacanze.

Gli anni sono sempre quelli ’80, questa volta però non siamo nell’assolata California ma nella frenetica New York e non c’è un giovane atletico e dai modi patinati che sa come sedurre ma un attore pignolo, tutt’altro che belloccio e soprattutto disoccupato – Dustin Hoffman in uno dei suoi ruoli migliori - che per sbarcare il lunario fa il cameriere insieme al coinquilino commediografo – Bill Murray un bel po’ prima che tutti iniziassimo ad amare Bill Murray.

Michael Dorsey, è il tipico impiastro che nessun regista vuole fra i piedi. È uno che, e qui cito parafrasando, “si rompe il culo per il risultato” ma, come gli fa notare il suo agente George (interpretato dallo stesso Sidney Pollack che ritaglia per sé questo cameo) “a tutti gli altri rompe i coglioni”. Dopo l’ennesimo provino fallito, quasi sul punto di mollare le sue aspirazioni da attore, Michael partecipa per pura questione di principio all’ audizione per una parte in un’ importante serie televisiva. Nulla di strano, certo, se non fosse che il ruolo da interpretare è quello di una donna di mezza età dal piglio deciso e modi sbrigativi; e a questo punto che fa la sua entrata in scena Dorothy Michaels, (alias Michael Dorsey) che impressiona la produzione, sbaraglia la concorrenza delle altre aspiranti e ottiene la parte, e la sua vita cambia di colpo ma…

Il cocktail da abbinare al film avrebbe dovuto essere il “Dubonnet con ghiaccio” che Dorothy Michaels ordina alla mitica Russian Tea Room di Manhattan durante un esilarante aperitivo con George, che è convinto di essere stato abbordato da una sconosciuta invasata.

Per chi non lo sapesse, il Dubonnet è un liquore da aperitivo francese a base di vino, erbe e spezie, con una complessa nota di chinino che, anche con una spedizione urgente (come fu per il Select) non sarebbe arrivato in tempo utile. C’è di buono però che il gusto del Dubonnet è simile a quello del vermouth e allora, sia per mantenere l’allure francese, sia perché di ritorno dal mio buen ritiro montano ho portato tra le altre cose un liquore alla genziana, molto simile al Suze d'oltralpe, il cocktail che ho deciso di abbinare a Tootsie è il French Negroni.

Essendo in pieno clima vacanziero da sciogliete le righe, spero mi perdonerete un abbinamento tirato un po’ per i capelli. Prometto che a settembre m’impegnerò di più, intanto… buone vacanze a tutti!



Ingredienti per 1 French Negroni

3 cl di gin

2,5cl di liquore alla genziana

3cl noilly prat rouge

1 scorza grande di arancia











Method:

Riempite un old fashion con del ghiaccio e fatelo raffreddare girando i cubetti con lo stirrer, aggiungete uno a uno gli ingredienti e mescolate delicatamente. Infine premete tra pollice e indice la scorza d’arancia e strofinatela sul bordo del bicchiere, prima di aggiungerla al cocktail.


SUBSCRIBE VIA EMAIL