• Christian Trentola

Looking for mr. goodbar #1

Updated: Jan 30, 2018

Primo appuntamento per una nuova sezione del mio blog, talmente nuova che non compare ancora ufficialmente, ma ve lo avevo detto che sono un techno-dummy.

Io di cocktail scrivo, di cocktail parlo, li miscelo e, soprattutto, i cocktail mi piace berli; in casa entra una gran quantità di bottiglie, ma in fondo le proprie passioni devono essere alimentate, giusto? E così ogni occasione è buona per miscelare, provare nuovi ingredienti e abbinamenti o ancora, allestire set fotografici per le mie discontinue rubriche che poi vengono immortalati grazie all'aiuto impagabile della gastronomica volante che puntualmente poi vezzeggio chiamandola in altro modo, ma questa è un'altra storia.

Nell'ultimo periodo ho passato più tempo a casa, e questa per me è una novità, abituato come ero a stare sempre in giro per lavoro, ma la cosa non tanto mi suonava e quindi...

Loking for mr. goodbar, in breve, the thirsty.one se ne torna in giro e vi porta in giro...dove? ma dove si beve naturalmente.



La scorsa settimana ero a Via S. Pasquale e passeggiavo con mia moglie, avevamo da poco lasciato Rocco aka Enrico Maria Salerno nelle abili mani di Marcella che aveva il compito ingrato di fargli shampo e taglio seguendo le nostre raccomandazioni a dir poco impraticabili e del tipo "li tagli corti ma non cortissimi", "scopra gli occhi ma non il muso" e dulcis in fundo , "ci piacerebbe se conservasse un po' del suo aspetto scarduffato". I tempi si annunciavano biblici, e così abbiamo deciso di prenderci un tè (come si può ben vedere) in quello che una volta era Aegidius, una tappa fissa per me, Stefano, e qualche altro amico delle superiori, prima di cominciare le serate negli spensierati e weekend targati anni '80, in cui di baby gang non si parlava e i dodicenni si divertivano sulle giostre dell'Edenlandia e non andando in giro tipo guerrieri della notte.








SUBSCRIBE VIA EMAIL